SEGUICI SU 

Con la preziosa collaborazione di:

Sponsored by:

Thanks to:

Allegato "A"

LANDMAGIA

STATUTO


Art. 1 – COSTITUZIONE

E' costituita la LANDMAGIA quale libera Associazione privata e senza fini di lucro fra proprietari e conduttori di autovetture fuoristrada.

Art. 2 – SCOPI

Lo scopo sociale è promuovere, perfezionare e favorire lo sviluppo  del fuoristrada automobilistico 4x4 con autoveicoli monomarca, fornire ai Soci informazioni su viaggi e raduni di fuoristrada, partecipare con squadre italiane a manifestazioni internazionali, organizzare eventi di fuoristrada . L'Associazione non ha fini di lucro.

Art. 3 – SEDE

La sede della LAND MAGIA è in Genova, via..........................

Sedi secondarie o recapiti potranno essere istituiti con delibera del Consiglio Direttivo per particolari esigenze.

Art. 4 – DURATA E SCIOGLIMENTO

La durata della LANDMAGIA è illimitata. Lo scioglimento dell'Associazione deve essere deliberato da almeno 4/5 dei Soci aventi diritto al voto, mediante referendum indetto dall'Assemblea Generale Straordinaria dei Soci.

Art. 5 – STEMMA

Lo stemma sociale è quello ufficiale.

Art. 6 – REQUISITI PER L'AMMISSIONE A SOCIO – CATEGORIE DI SOCI

Possono essere ammessi a far parte della LANDMAGIA i cittadini italiani e stranieri di ambo i sessi.

I Soci hanno diritto:

a) di voto nelle Assemblee Generali Ordinarie e Straordinarie

b) di proporre nuovi Soci sottoscrivendone, quali presentatori, le domande di ammissione.

c) di essere eletti a far parte del Comitato Direttivo (C.D.)

d) di proporre per la elezione al C.D. i Soci che ne abbiano diritto.

e) di partecipare alle attività promosse dall'Associazione in conformità a quanto stabilito dal C.D.

Art. 7 – DOMANDE DI AMMISSIONE A SOCIO

La domanda di ammissione a Socio deve essere compilata da due Soci e firmata dagli stessi e dal candidato, il quale deve chiarire d'obbligarsi all'osservanza dello Statuto e delle disposizioni del C.D.

Art. 8 – PROCEDURA PER AMMISSIONE A SOCIO

Le domande di ammissione a Socio, compilate in conformità a quanto disposto dall'Art. 9, sono sottoposte al C.D. che delibera in merito inappellabilmente, dandone comunicazione scritta.

Art. 9 – QUOTE SOCIALI

L'ammontare delle quote annuali viene stabilito dall'Assemblea Generale Ordinaria su proposta del C.D.

Le quote annuali si intendono per anno solare e sono indivisibili.

Il pagamento della quota annuale deve essere effettuato entro 30 giorni dalla richiesta del Tesoriere, indicativamente entro il mese di febbraio di ogni anno.

Il ritardato pagamento della quota sociale è causa automatica della sospensione di tutti i diritti del Socio, salve le ulteriori conseguenze stabilite dall'Art. seguente.

Art. 10 – PERDITA DELLA QUALIFICA DI SOCIO

La qualifica di Socio si perde:

a)     per dimissioni: queste dovranno essere presentate con lettera raccomandata entro il 30 ottobre di ogni anno;

b)     per radiazione: il C.D. deve disporre la radiazione del Socio per morosità nel caso di ritardo di oltre sei mesi nel pagamento di qualsiasi debito nei confronti dell'Associazione. Prima di deliberare una radiazione per morosità, il C.D., a mezzo raccomandata, deve dare al Socio un termine perentorio di trenta giorni per mettersi in regola con la cassa sociale;

c)      per espulsione: il C.D. ha facoltà, a suo insindacabile giudizio, di disporre l'espulsione dall'Associazione del Socio che compromette in qualsiasi modo il buon nome del Club, o tiene una condotta non degna.

Qualunque sia il motivo per cui un Socio cessa di far parte dell'Associazione, egli perde ogni diritto inerente alla qualità di Socio.

I Soci radiati o espulsi per qualsiasi motivo non possono più far parte dell'Associazione.

Art. 11 – DIRITTO DI VOTO

Le Assemblee Generali possono essere Ordinarie o Straordinarie.

L'Assemblea regolarmente costituita rappresenta l'universalità dei Soci e le sue deliberazioni, prese in conformità allo Statuto, sono obbligatorie per tutti i Soci.

Hanno diritto di intervenire alle Assemblee i Soci in regola con le quote sociali: ad esso è riservato il diritto di voto.

I Soci aventi diritto di voto hanno facoltà di farsi rappresentare da altro Socio mediante delega scritta, da presentarsi in Assemblea al momento dell'apertura. Le deleghe conferite ad un Socio non possono essere più di 2 (due).

Art. 12 – ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA

L'Assemblea Generale Ordinaria deve essere convocata dal C.D. almeno una volta l'anno entro il 30 aprile, mediante avviso contenente l'indicazione del giorno, dell'ora e del luogo dell'Assemblea, sia in prima che in seconda convocazione, e l'ordine del giorno.

Tale avviso deve essere spedito ai Soci almeno 15 giorni prima di quello fissato per l'Assemblea. Gruppi di almeno 5 Soci aventi diritto al voto, possono chiedere al C.D. di portare all'ordine del giorno dell'Assemblea determinati argomenti e proposte.

Tali richieste devono essere compilate per iscritto, firmate da tutti i Soci richiedenti e fatte pervenire al C.D. almeno tre giorni prima della data fissata per l'Assemblea.

L'Assemblea Generale Ordinaria deve provvedere all'esame ed alla approvazione dei bilanci, all'approvazione dei programmi e delle proposte del C.D., alla nomina dei Revisori dei Conti ed a quanto altro rientri nella ordinaria amministrazione dell'Associazione.

Art. 13 – ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA

L'Assemblea Generale Straordinaria può essere convocata dal C.D. ogni qualvolta lo ritenga opportuno, mediante avviso contenente l'indicazione del giorno, dell'ora e del luogo dell'Assemblea, sia in prima che in seconda convocazione, e l'ordine del giorno.

Tale avviso deve essere spedito ai Soci almeno 15 giorni prima di quello fissato per l'Assemblea. L'Assemblea Generale Straordinaria deve essere convocata anche su richiesta scritta di almeno 5 Soci aventi diritto di voto con l'indicazione degli argomenti da portare all'ordine del giorno.

In tale caso il C.D. provvederà alla convocazione entro sessanta giorni dalla rappresentazione della richiesta. L'Assemblea Generale Straordinaria è regolarmente costituita quando sia presente o rappresentata la metà dei Soci aventi diritto al voto, e delibera a maggioranza assoluta.

In seconda convocazione, l'Assemblea Generale Straordinaria è regolarmente costituita quando sia presente o rappresentato un quinto dei Soci aventi diritto al voto e delibera a maggioranza assoluta.

Art. 14 – PRESIDENZA DELL'ASSEMBLEA

L'assemblea è presieduta dal Presidente dell'Associazione, ed in sua assenza dal Vice Presidente da lui delegato. Spetta al Presidente dell'Assemblea dichiarare la legale costituzione e dirigere la discussione, il Segretario dell'Assemblea viene nominato dalla stessa tra i Soci presenti. Il verbale dell'Assemblea deve essere sottoscritto dal Presidente e dal Segretario dell'Assemblea, che ne certificano il suo contenuto.

Art. 15 – CONSIGLIO DIRETTIVO

L'Associazione è amministrata da un Consiglio Direttivo (C.D.) composto da 3 a 9 membri, i quali durano in carica 3 anni solari e sono rieleggibili. I membri del C.D. vengono eletti dai Soci che ne hanno diritto.

Art. 16 – PRESIDENZA

Il C.D. nomina nel suo seno un Presidente, un Vice Presidente, un Segretario, un Tesoriere.

Art. 17 – POTERI DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

Il C.D. può compiere tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione, nessuno escluso ed eccettuato, essendo di sua competenza tutto quanto non è dallo Statuto espressamente riservato alle Assemblee Generali dei Soci.

Art. 18 – RAPPRESENTANZA LEGALE

La rappresentanza legale e la firma sociale spettano al Presidente. Egli può delegare parte dei suoi poteri congiuntamente o disgiuntamente al Vice Presidente.

Art. 19 – VALIDITA' DELLE RIUNIONI

Per la validità delle riunioni del c.d. è necessaria la presenza di almeno 3 membri. Esso delibera a maggioranza assoluta e in caso di parità il voto del Presidente prevale.

Art. 20 – REGOLAMENTI

Il C. D. ha facoltà di redigere i Regolamenti che esso ritiene necessari od opportuni per il miglior funzionamento dell'Associazione.

Art. 21 – PRESIDENTE ONORARIO

Il C.D. può nominare, per meriti particolari, un Presidente Onorario del Club. Esso dura in carica un esercizio sociale e può essere rinominato.

Il Presidente Onorario non ha la rappresentanza legale dell'Associazione, ma fa parte di diritto del C.D.

Al momento della nomina il Presidente Onorario diventerà Socio a vita della LANDMAGIA, godrà di tutti i diritti dei Soci e sarà esentato dal pagamento delle quote sociali annuali.

Art. 22 – SOCI ONORARI

Per particolari meriti nell'ambito della attività istituzionale il C.D. potrà nominare quali Soci Onorari persone al di fuori dell'Associazione stessa, esentati dal pagamento delle quote sociali e senza diritto di voto, ma che potranno partecipare a quanto stabilito alla lettera e) dell'Art. 6. la qualifica di Socio Onorario ha la durata di un esercizio sociale ed è rinnovabile.

Art. 23 – DIVIETI

Nessuno può usare il nome, lo stemma, i distintivi della LANDMAGIA per fini commerciali o pubblicitari senza l'approvazione scritta del C.D.

Analogamente non possono essere indetti eventi o manifestazioni in nome LANDMAGIA senza l'approvazione del C.D. né i Soci possono partecipare ai raduni o manifestazioni o per conto della LANDMAGIA senza la designazione e l'autorizzazione del C.D.

Art. 24 – RESPONSABILITA'

In nessun caso si potrà ritenere responsabile la LANDMAGIA per incidenti o danni incorsi ai Soci nello svolgimento di attività sociali.

 

30 Luglio 2009

 


Informazioni legali | Privacy | Sitemap
Powered by Darkside tutti i diritti riservati. All rights reserved. Si informano i visitatori del sito e i partecipanti alle manifestazione/raduni che il materiale fotografico i video, realizzati all' interno e per tuta la durata degli eventi, saranno utilizzati a fini pubblicitari e giornalistici.